Guarisci la tua Vista – Guarisci la tua Vita

Cargando mapa....

Fecha / Hora
Date(s) - 24/09/2016 - 25/09/2016
Durante todo el día

Luogo
Angolo del Benessere

Categorie


ull-boVedi e vivi per te stesso!

Le disfunzioni della vista riflettono diverse tensioni, problemi non risolti, situazioni di vita che la persona che ne soffre “non sta vedendo chiaro”.
Recuperare la vista significa tornare ad uno stato di salute e di stabilità emozionale. In questo seminario si prende in considerazione l’individuo nella sua globalità, un approccio totalmente olistico che esamina i principali ambiti dell’essere umano: il fisico, il mentale, l’emozionale e lo spirituale.

Nell’ambito fisico conosceremo l’anatomia dell’occhio umano, i principali muscoli intorno al globo oculare, i suoi meccanismi, il suo funzionamento. Apprenderemo alcuni semplici esercizi di rilassamento oculare che ci permetteranno di recuperare l’elasticità dei muscoli e la forma naturale dell’occhio

 Nell’ambito mentale partendo dal fatto che il nostro cervello funziona come un computer cioè a base di programmi, individueremo e cambieremo quelli che ci impediscono di recuperare visione. Impareremo ad utilizzare la nostra mente per migliorare la nostra capacità visiva attraverso una riprogrammazione per vedere meglio.

Se credi che si potrà recuperare la vista sarà così. Se pensi che sia impossibile cosi sarà!. Vediamo con il cervello, non con gli occhi!

 Riguardo all’ambito emozionale ci renderemo conto che modificando la percezione della nostra realtà, cambiando il punto di vista di determinate situazioni, esperienze, emozioni… potremo ridurre le diottrie e fare a meno di occhiali e lenti a contatto!

C’è una determinata emozione dietro ogni sintomo: un modo di essere, una maniera di vedere il mondo, una personalità associata ad ogni disturbo visivo.

  • Il miope: vede bene da vicino, tendendo a sfuocare le immagini lontano. Nella sua percezione quello che vede da lontano, sarà il suo futuro? è uno spazio insicuro – Lo stato emozionale del miope è la preoccupazione e la paura nel futuro. Perciò la miopia appare in momenti precisi: quando siamo vulnerabili, deboli o la personalità non è ancora definita.
  •  L’astigmatico vede oggetti dal contorno non ben definito, sfuocando i bordi o vedendo doppio, triplo, ecc… La metafora ci dice che l’individuo non sa bene dove guardare o cosa vuole, adattandosi a ciò che accade attorno forse per ricevere amore?
  •  Il presbite mette a fuoco gli oggetti lontani, come se la sua attenzione fosse attratta lontano da sé. Vive lontano dal suo centro. Il presbite, assieme all’ipermetrope, tiene la testa rivolta al passato per ciò che sarebbe potuto essere se…. E ricavandone rabbia e senso di colpa.

 Nell’ambito spirituale verificheremo, a prescindere dal sintomo visivo ed il suo messaggio, qual è il processo di vita personale e collettivo. E’ il processo di Ascensione ad una nuova visione della vita e di noi stessi.

 La vista è una metafora di come vediamo la vita. Il nostro modo di vedere riflette il nostro modo di essere. Se siamo coscienti di talune situazioni, se cambiamo il nostro punto focale, possiamo recuperare la vista ed ottenere risultati anche in situazioni difficili!

Vieni e vedi per te stesso!

Los comentarios están cerrados.